Subscribe to the newsletter and get FREE SHIPPING on your first order

Anni ‘90 – 2000: Nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma


“Nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma”, la celebre frase del chimico Lavoisier, pur essendo datata alla seconda metà del ‘700 si conferma attualissima: la moda si avvicina a un’ideale di perfezione “soggettiva” e si ripete nel tempo: è una, come direbbero gli antichi greci è “èn tò pán”, “tutto è uno”, ovvero ogni cosa si riduce ad un unico principio fondamentale, che racchiude tutto. La circolarità del tempo è il ritorno, che è simbolo di perfezione perché non avendo angoli trascende i limiti, e si rigenera cibandosi di se stesso.
Così sono stati vissuti gli anni dal 2000 in poi nell’ambito della moda, mentre gli anni ‘90 sono lo scenario in cui “l’attuale” ha posto le sue radici: notiamo alcune contraddizioni, come capi estremamente oversize alternati ad altri super stretch, apparentemente opposti ma legati entrambi dalla voglia di comodità mista al desiderio di scoprirsi. Nascono i crop top, rigorosamente da abbinare ai piercing!
Varie sono state le icone che hanno calcato le passerelle dell’ultimo decennio del ‘900, rimanendo impresse nella storia della moda dell’epoca, pur restando attualissime: Naomi Campbell, Christy Turlington, Cindy Crawford, Linda Evangelista, Claudia Schiffer...
Le Supermodelle!
La stessa moda si estende anche ai primi anni 2000, icona indiscussa di stile è Paris Hilton e il colore più in voga è il rosa acceso, meglio se su pantaloni di tuta a vita bassissima!
Io nei primi anni 2000 avevo 8/9 anni...e ricordo con una certa nostalgia un paio di jeans a vita bassissima che cercavo di abbassare ancora di più...ma puntualmente mia mamma provava a compensare tirandomi verso il basso la maglietta più del dovuto...
Aneddoti a parte, abbiamo raggiunto una libertà di pensiero tale che ognuno si sente l’artefice del proprio stile... la perfezione non è più un dato oggettivo, non è rappresentata da misure o tagli precisi. È una questione soggettiva, appunto, e quando è dettata da canoni imposti stanca: la donna si sta finalmente convincendo che la perfezione risiede sempre a un passo dalla perfezione...

Leave a comment


Please note, comments must be approved before they are published



Language
English
Open drop down